giovedì 12 settembre 2019

Risposta all'intervista di Papa Francesco su "la Repubblica" del 10 settembre 2019


Cerco di esprimere quello che penso con moderazione come al solito.
Molte delle cose che dice Papa Francesco sono condivisibili (almeno dal mio punto di vista che è quello di un tradizionalista moderato), ma ho diversi appunti, alcuni dei quali anche gravi.
Ma procediamo con ordine.

La prima cosa che noto è che un discorso MOLTO politico.
Se l'avessi fatto io (pur con delle differenze) sarebbe stato il discorso di un cittadino del Mondo, se l'avesse fatto un politico non avrebbe fatto nient'altro che il suo mestiere, detto dal leader della VERA religione (quella Cristiana) e della VERA confessione (quella Cattolica), cioè dal Papa, Vicario di Cristo, mi appare un discorso TROPPO politico.
Papa Francesco dovrebbe ricordare che, come Cristiano (e ancor più come Papa), prima di essere cittadino del Mondo, è cittadino (futuro, se se lo “meriterà” e se Dio vorrà) del Paradiso. Per ogni buon cristiano la Patria vera ed eterna è il Cielo, non l'Universo materiale. Questo per quanto riguarda il “metodo” o la “forma” di questo discorso.

Passando al merito, la prima cosa che noto (non in ordine cronologico, ma come gravità) è che Papa Francesco dice che la “1° lotta è quella per la biodiversità”. No, la 1° lotta è per salvare la propria anima e quella dei fratelli, la 1° lotta è per instaurare il Regno di Dio sulla Terra, la 1° lotta è per il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria preannunciato a Fatima.
E' singolare che un politico pubblico peccatore come Salvini (rispetto al quale ho idee profondamente diverse sull'Europa) parli di “Trionfo del Cuore Immacolato di Maria” e il Papa, Vicario di Cristo, non ne parli mai nei suoi discorsi pubblici, come se avesse altre priorità. Ma anche questo è un “segno dei tempi”.

La seconda cosa che noto è quando parla di “rigidità”, più precisamente Papa Francesco afferma che “tante scuole di rigidità dentro alla Chiesa, che non sono scisma, ma sono vie cristiane pseudo-scismatiche che finiranno male. Quando vedete cristiani, vescovi, sacerdoti, rigidi, dietro di loro ci sono dei problemi, non c'è la sanità del Vangelo”.
Insomma Papa Francesco tratta i suoi detrattori come “malati psichiatrici” e “persone con problemi”. Posto che per molti psicologi la “perfetta normalità” è una tendenza statistica e che è meglio essere “folli in Cristo” che seguire la “folle ribellione di Lucifero”, cioè la differenza fondamentale non è fra malati e sani ma fra buoni e cattivi, posto tutto questo vedo (magari mi sbaglio, ditemelo voi) un'insopportabile arroganza e insolenza nel trattare i propri avversari dialettici e/o detrattori come “pazzi” (perché questo in sostanza dice Papa Francesco, pur con forme larvate) e lo trovo pure molto poco “evangelico” (nel senso non della confessione, ma dell'aderenza al Vangelo) e molto poco cristiano.
Ricordo a tal proposito, grazie a Sonia: 
《Avete inteso che fu detto agli antichi: Non uccidere; chi avrà ucciso sarà sottoposto a giudizio. Ma io vi dico: chiunque si adira con il proprio fratello, sarà sottoposto a giudizio. Chi poi dice al fratello: stupido, sarà sottoposto al sinedrio; e chi gli dice: pazzo, sarà sottoposto al fuoco della Geenna.》Matteo,5.21-37

In terzo luogo trovo molto singolare che Papa Francesco in quest'intervista affermi di apprezzare le critiche costruttive e aperte e poi:
1) in un'altra intervista dice che non ha tempo per leggere i tradizionalisti;
2) non abbia mai risposto ai Dubia di Cardinali, cioè cristiani e cattolici che sono anche Principi della Chiesa e pastori e vicari locali di Cristo (in quanto ogni Cardinale è prima di tutto un vescovo, cioè tendenzialmente è a capo di una diocesi);
3) proceda con la sistematica epurazione di tutti i tradizionalisti (fra cui quelli di cui parliamo in questo gruppo).

In quarto luogo, l'inverno demografico in Occidente a me (magari mi sbaglierò) mi sembra provocato NON dal benessere, ma dalla crisi economica della classe media, da un'economia sempre più diseguale in cui la ricchezza e il potere vanno concentrandosi in poche mani e, soprattutto, da una crisi di valori e spirituali che ci ha condotto all'Apocalisse attuale.

In quinto luogo, e anche questo è gravissimo, non mi piace il solito attacco al “proselitismo”: si testimonia principalmente con le opere, ma anche con le parole e l'argomentazione, sennò il buon Dio non ci avrebbe dato la facoltà di parlare e di scrivere (e non si capirebbe perché il Papa conceda lunghe interviste se non crede al proselitismo e al potere della parola). In realtà “le parole sono pietre” come sa qualsiasi teologo, umanista o scrittore (e sanno pure gli scienziati). La nostra NON è solo una società dell'immagine (e delle immagini) ma anche (grazie all'Altissimo) la società della Parola (e di qualche pudico silenzio, che non fa mai male).

Al di là delle belle parole e di molte cose condivisibili che ha detto (fra cui ricordo, su tutte, l'importanza dell'Africa per il Mondo e per la Chiesa) il discorso di Papa Francesco NON mi ha sorpreso, ma amareggiato sì e ha confermato il mio giudizio complessivamente negativo (che però non è definitivo dato che il Pontificato non si è concluso e il Signore opera miracoli) su questo Pontificato.

Michele

(Potete, se volete, ricopiare il mio post, con la mia firma, post che utilizzerò in alcune mie pagine.)

Ringrazio Serena per aver postato quest'articolo-intervista de “La Repubblica” a Papa Francesco, che trovate a quest'indirizzo:


mercoledì 28 agosto 2019

Cuore Castissimo di San Giuseppe

Considerazioni mie:

La festa annuale del Cuore Castissimo di San Giuseppe, segue quelle ai Sacri Cuori di Gesù e di Maria, che sono rispettivamente il Venerdì e il Sabato della settimana che segue la solennità domenicale del Corpus Domini.
Quindi il Cuore Castissimo di San Giuseppe è, in qualche modo, l'ultima "festa" religiosa del periodo post-pasquale e, per quanto sia una festa mobile, segna l'inizio dell'estate che idealmente finisce con la natività di Maria l'8 settembre.
Nel 2020 la festa annuale del Cuore Castissimo di San Giuseppe sarà il 24 giugno. Quest'anno invece è stata il 3 luglio.
La festa mensile cade invece ogni 1° Mercoledì del mese, così come il 1° Venerdì è dedicato al Sacro Cuore di Gesù e il 1° Sabato (mattina) al Cuore Immacolato di Maria.

Per le feste sia mensili che annuali di San Giuseppe si consiglia, oltre la messa in TV (per esempio su Padre Pio TV) o, meglio, dal vivo la recita del Rosario dei 7 dolori e delle 7 gioie o il Rosario di San Giuseppe, per il quale bisogna imparare l'Ave Giuseppe, che è una preghiera molto bella che trovate in "Pregate, pregate, pregate" della shalom nonché in questo post del mio blog:
https://kristianesimo.blogspot.com/2019/01/ave-giuseppe.html

articolo originale con le 3 preghiere più sotto qui (non è un blog che gestisco io, ma mi sembra buono):
https://mary4878.wordpress.com/category/san-giuseppe-primo-mercoledi-del-mese/



CONSACRAZIONE AI TRE SACRI CUORI
Sacro Cuore di Gesù, Cuore Immacolato di Maria, e Cuore Castissimo di San Giuseppe, io vi consacro in questo giorno, (o in questa notte) la mia mente, le mie parole, il mio corpo, il mio cuore e la mia anima per-ché la vostra volontà sia fatta attraverso di me in questo giorno (o in questa notte). Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
CONSACRAZIONE DELLA FAMIGLIA
O Santissima Famiglia di Nazareth, Gesù, Maria e Giuseppe in questo momento noi ci consacriamo realmente a voi con tutto il nostro cuore. Per noi la vostra protezione, per noi la vostra guida contro i mali di questo mondo, fino a quando le nostre famiglie saranno sempre solide nell’amore infinito di Dio. Gesù, Maria e Giuseppe, noi vi amiamo con tutto il nostro cuore. Vogliamo essere totalmente vostri. Vi preghiamo di aiutarci a fare la volontà del vero Dio. Guidateci sem-pre alla gloria del Cielo, adesso e per tutto l’avvenire. Amen.
CONSACRAZIONE AL CUORE CASTISSIMO DI SAN GIUSEPPE
Cuore Castissimo di San Giuseppe, proteggi e difendi la mia famiglia contro ogni male e pericolo. Cuore Castissimo di San Giuseppe, spargi sull’umanità intera le grazie e le virtù del tuo Cuore Castissimo. San Giuseppe, io mi consegno realmente a te. Ti consacro la mia anima e il mio corpo, il mio cuore e tutta la mia vita. San Giuseppe, difendi la devozione al Sacro Cuore di Gesù e al Cuore Immacolato di Maria. Con le grazie del tuo Cuore Castissimo, distruggi i piani di Satana. Benedici tutta la santa Chiesa, il Papa, i Vescovi e i Sacerdoti di tutto il mondo. Noi ci consegnamo a te con amore e con fiducia. Adesso e per sempre. Amen.

giovedì 20 giugno 2019

Soldato di Cristo



Sono soldato di Cristo quando ricordo quest'espressione che mi hanno detto per la mia Cresima,
sono soldato di Cristo quando testimonio Dio e la Madonna,
sono soldato di Cristo quando cerco di servire Dio e la sua unica Serva Necessaria,
sono soldato di Cristo quando ricordo che sono solo un servo inutile di Dio, come tutti qui nell'Universo materiale,
sono soldato di Cristo quando amo i miei genitori celesti e genitori di tutti: Dio e la Madonna,
sono soldato di Cristo quando ricordo a tutti che uno solo è Dio, uno solo il Signore,
sono soldato di Cristo quando cerco di essere fedelissimo come San Michele Arcangelo,
sono soldato di Cristo quando invoco San Giuseppe a mio custode e patrono,
sono soldato di Cristo quando mi deridono, mi calunniano e falsamente dicono ogni male di me,
sono soldato di Cristo quando restano ammirati e io preciso che questa sapienza viene dal Cielo,
sono soldato di Cristo quando sottolineo che l'intelligenza anche del più illustre scienziato è un pallido riflesso dell'intelligenza divina,
sono soldato di Cristo quando tento di dimostrare con la ragione che Dio esiste ed è il Dio cristiano e i figli delle tenebre usano le loro arti per insinuare il dubbio che i miei ragionamenti siano fallaci,
sono soldato di Cristo quando Satana mi minaccia di morte,
sono soldato di Cristo quando i suoi servi umani mi minacciano di morte,
sono soldato di Cristo quando l'Avversario mi dice che sarò uno degli ultimi esseri umani fedeli a Dio, perché so tutto ed io invece so di sapere solo qualcosa,
sono soldato di Cristo quando rispondo per le rime agli atei in buona e mala fede ed a tutti gli odiatori della rete,
sono soldato di Cristo quando vedo il volto di Cristo tra i fratelli,
sono soldato di Cristo quando amo il prossimo per amore di Dio e della Sua Madre Immacolata,
sono soldato di Cristo quando adoro Dio e venero specialissimamente la Madonna,
sono soldato di Cristo quando non ho paura di vivere e lottare,
sono soldato di Cristo quando nono ho paura di soffrire e morire,
sono soldato di Cristo quando dico a tutto il mondo che a Medjugorie appare la Vergine Santissima,
sono soldato di Cristo quando racconto che a 10 anni dissi un Ave Maria e mi passò di colpo la febbre a 40°,
sono soldato di Cristo quando ricordo che ho molto sofferto, come molti qui sulla Terra,
sono soldato di Cristo quando rammento che dall'età di 5 anni non ho cambiato né grafia nello scrivere, né modo di intendere la fede,
sono soldato di Cristo quando cito le parole di Gesù “Se non sarete come questi bambini non entrerete nel Regno dei Cieli,
sono soldato di Cristo quando attesto che San Giovanni Paolo II ha detto che la santità è quotidiana,
sono soldato di Cristo quando faccio presente che i santi sconosciuti, probabilmente, sono molti di più di quelli conosciuti,
sono soldato di Cristo quando vi invito a lasciar perdere i cattivi maestri atei che si trovano nel web,
sono soldato di Cristo quando sottolineo che chi nega il Dio cristiano o è in mala fede o è ignorante,
sono soldato di Cristo quando vi ricordo le parole di Gesù: “Vi mando come pecore in mezzo ai lupi”,
sono soldato di Cristo quando dico che Dio e la Madonna esistono e ci amano e non c'è Verità più grande di questa.

lunedì 17 giugno 2019

Sugli altri Cristiani, sui Giudaici e sul Trionfo del Cuore Immacolato di Maria

In risposta ad un cattolico tradizionalista estremista (io mi considero un cattolico tradizionalista moderato o, meglio, uno dei pochissimi cattolici che capisce e concorda interamente con
il pensiero di Papa Benedetto XVI, il quale Papa Emerito è il più grande teologo vivente):

[...] senza offesa, si sbaglia.
La Vera Chiesa è solo quella cattolica, su questo siamo d'accordo.
Ma gli ortodossi hanno una successione apostolica valida e sacramenti validi, lo dice il Concilio Vaticano II.
Quanto ai protestanti e gli anglicani non hanno successione apostolica valida, né sacramenti validi a parte il battesimo che le ricordo può essere amministrato da chiunque.
Quindi un infante protestante o anglicano battezzato nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che muore infante prima dell'età della ragione (cioè prima dei 4-7 anni) va in Paradiso.
Per gli adulti protestanti ed anglicani il discorso è un po' più complicato, dato che non hanno una confessione valida, né un'Eucaristia valida.

I protestanti e gli anglicani sono cristiani perché credono nei primi 2 dogmi cattolici ( 1) Unità e Trinità di Dio, 2) Incarnazione, Morte e Resurrezione di Gesù) che sono quelli NECESSARI per dirsi cristiani. Certo non onorano a sufficienza né l'Eucaristia né la Madonna e questo è molto grave e sono eretici, ma sono e rimangono cristiani, "fratelli che sbagliano".

Io dialogo con tutti, anche se polemizzo con molti, e ciò in base al comandamento evangelico "Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano, benedite quanti vi maledicono". Questo passo fondamentale del Vangelo che invito lei e tutti a leggere (Luca 6,27-38) nonché quello parallelo in Matteo (Matteo 5,38-48) che ci dice, tra l'altro, di salutare tutti i nostri conoscenti (e non solo quelli "buoni") anche se talvolta difficili da applicare, sono fondamentali e ci permettono di dialogare con tutti, correggendo però quando ci sono gravi errori di dottrina (come sto facendo ora con lei).

Quanto ai giudei, lei dice: non si salva nessuno. Io non avrei queste granitiche certezze. Innanzitutto c'è il battesimo di desiderio e la teoria dei "Cristiani anonimi" di Rahner per cui i giusti di altre religioni ed orientamenti religiosi servono Cristo senza saperlo (anche se è infinitamente meglio essere "buoni cristiani" - in particolare cattolici od ortodossi: invito tutti a leggere questo mio post del mio blog:
https://kristianesimo.blogspot.com/2019/06/chiesa-buoni-cristiani-ed-apocalisse-la.html ).

In secondo luogo, i patriarchi e i profeti dell'Antico Testamento di che religione erano? Glielo dico io: giudaica (o ebraica, ma preferisco il primo termine perché ha una connotazione esclusivamente religiosa e non etnica).
Anche in questo caso è infinitamente meglio essere buoni cattolici.

E il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria, attraverso le nostre preghiere in particolare il Rosario, si baserà sulla conversione di TUTTI (O MOLTI) DEGLI ESSERI UMANI SULLA TERRA e sull'instaurazione di una CIVILTA' CATTOLICA UNIVERSALE (nel senso che si espanderà in tutto l'Universo).

venerdì 14 giugno 2019

“Chiesa”, Buoni Cristiani ed Apocalisse: la situazione teologica dopo la Pentecoste storica e cosa fare nell'Apocalisse attuale


Riprendendo i concetti di Zwingli sulla “Chiesa visibile” e “Chiesa invisibile” e il concetto di Rahner del “Cristianesimo anonimo” ritengo valida e definitiva questa distinzione di tutta l'umanità dopo Cristo.
Tutti gli esseri umani dopo Cristo (e in particolare dopo la Pentecoste) si possono dividere in 4-6 categorie:
1) Buoni cristiani (e in particolare buoni cattolici): chiesa visibile e invisibile, corpo e anima di Cristo, cristiano consapevole;
2) Giusti di altre religioni (e di altri orientamenti religiosi): chiesa invisibile, anima del corpo mistico di Cristo, cristiano anonimo;
3A) Cristiani ipocriti: chiesa solo visibile, solo corpo di Cristo, cristiano apparente;
3B) Cristiani cattivi: chiesa solo visibile e per giunta dà scandalo1, solo corpo di Cristo, cristiano apparente o mero “cristiano statistico”?
4A e 4B) ipocriti e cattivi non-Cristiani: né corpo, né anima, sostanzialmente in balìa dell'Avversario.

Il mondo si basa in ultima analisi sui buoni cristiani (e in particolare i buoni cattolici e secondariamente i buoni ortodossi, i cui sacramenti sono validi secondo il Concilio Vaticano II perché la successione apostolica è valida), finché ce ne sarà un numero sufficiente il mondo continuerà ad esistere, quando ce ne sarà un numero troppo esiguo il mondo finirà.
L'unico modo per costituire una civiltà umana galattica e poi universale è innanzitutto pregare per le conversioni, perdonare e amare, secondariamente fare bene il proprio lavoro, ognuno nel proprio campo. “Ora et labora” diceva San Benedetto.

Come si sa se si è buoni cristiani? Se si ama sinceramente Nostro Signore (e la Madonna, gli Angeli e i Santi) e si cerca di seguire le sue vie, si è buoni cristiani. Ciò non toglie che il cammino di perfezionamento dura tutta la vita.

Sempre e soprattutto in questo particolare e delicato momento storico, che è la prima metà del 21° secolo, il compito dei buoni cristiani non è solo di perfezionarsi continuamente, ma di convertire le altre 3-5 categorie con le parole, le opere, le preghiere e le pie pratiche (in particolare, ma non solo, il Rosario e la devozione al Cuore Immacolato di Maria e al Sacro Cuore di Gesù), la testimonianza di vita.

Il tutto per il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria (annunciato dalla Madonna a Medjugorie) e per edificare una civiltà cristiana galattica e poi universale che potrebbe durare miliardi di anni (anche se, probabilmente, serviranno altri interventi del Cielo nel corso della Storia).

Aggiunta per chiarire la situazione attuale che è apocalittica:
Molti giovani attuali, essendo dichiaratamente agnostici od atei, rientrano nella categoria dei “cristiani anonimi” (la 2° categoria), quelli “credenti non praticanti” sono a metà strada fra 1° e 2° categoria (anche se dal mio punto di vista fanno parte della 2° categoria, cioè dei "Cristiani anonimi") e si possono convertire con la parola e con l'esempio, oltre che con la preghiera e le opere pie.
Lo stesso vale per molte persone di altre religioni, che sono “Cristiani anonimi”.

Le altre categorie (e nei cristiani ipocriti, purtroppo, attualmente ci sono molti sacerdoti, compresi i vertici della chiesa) si possono convertire principalmente con la preghiera e le pie pratiche.

Inoltre, qualunque cosa pensiate di una persona, dialogare non è mai peccato, né tantomeno lo è il salutare.
Ciò in base al brano evangelico con le parole di Gesù “Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano. Benedite coloro che vi maledicono...”, brano che trovate nella Bibbia ai seguenti versetti: Luca 6,27-38 e fra i post di questo blog, più esattamente è stato postato giorno 23 Febbraio 2019.

Concludendo: sebbene la situazione non sia rosea, non abbiate paura, testimoniate con la vostra vita, non fate peccati, lavorate (secondo la vostra età, salute, i vostri mezzi e le vostre doti: anche studiare è un lavoro, così come lo è per un anziano sbrigare le commissioni [anche se il lavoro manuale anche domestico è particolarmente ben accetto a Dio]) e pregate, pregate, pregate.


1Due esempi classici sono i preti pedofili e i mafiosi che vanno in chiesa e poi ammazzano.

La Verità sull'islam

Vi posto 2 articoli apparsi sui miei social il 20 e il 27 maggio e riguardanti l'islam che si completano.

1° post:

Vi consiglio “Il Corano senza veli” di Magdi Cristiano Allam.
In questo libro del giornalista e professore universitario convertito al Cristianesimo, si mette in evidenza che Maometto nel Corano:
1) autorizza a mentire e uccidere in nome di Allah;
2) obbliga il fedele musulmano alla guerra santa;
3) prevede che la guerra santa avrà fine quando tutto il mondo sarà musulmano.

Maometto o è un militare fanatico ingannato da Satana o uno degli anticristi della storia.
La 2° religione più diffusa al mondo, una delle religioni monoteistiche, cioè l'Islam è stata ispirata da Satana che è “bugiardo e omicida fin dal principio” e il Corano dà di Dio la falsa immagine che è fornita dal suo Avversario.
E i musulmani pii, pensano di servire Dio e in realtà servono una falsa visione di Dio, frutto della fantasia perversa del Maligno. Quando non hanno ancora ucciso nessuno sono “Cristiani anonimi” per dirla con Rahner, cioè “Cristiani inconsapevoli” perché sono in buona fede. Ma quando ammazzano diventano indemoniati.
Poi ci sono gli atei in buona e mala fede, i Cristiani ipocriti (ai vertici della Chiesa) e i satanisti.
Più c'è il mondo dello spettacolo, attualmente corrotto, e il mondo lgbt.
Ed eccoci servita l'Apocalisse!
Solo i musulmani sono 1 miliardo e passa e sono i più preoccupanti perché convinti di servire Dio, se tenti di convincerli ti mentono perché autorizzati dal Corano e se li tolleri, pensano che tu sei un “associatore” e un politeista.
Ma le altre categorie sono 1 altro miliardo e passa.
Tutti i cristiani di buona volontà (anche i bambini) dovrebbero dire almeno 1 Corona di Rosario con le intenzioni della Madonna di Medjugorie al giorno, perché il male non prevalga nel mondo. Bisogna pregare per la conversione dei cuori non c'è altra via. E AMARE, perdonare, lavorare e non fare peccati.
Se no si attueranno i segreti di Medjugorie e ci sarà da soffrire molto!
San Michele Arcangelo prega per noi, per le nostre famiglie e per il mondo intero!

2° post:
Volevo scrivere oggi una continuazione del mio post sull'Islam, la risposta ad un mio utente mi ha dato la possibilità di farlo

il Vecchio Testamento è ispirato da Dio, il Nuovo Testamento è ispirato da Dio. Il Corano nel migliore dei casi è dovuto ad un impostore, nel peggiore (secondo me più credibile) ispirato da Satana. 
E' il Corano stesso a negare le ipotesi che Maometto sia:
1) indemoniato
2) un folle (cosa a cui non credo assolutamente)
3) un impostore
A cui ho aggiunto la 4° ipotesi che
4) Maometto sia stato ingannato da Satana, che è l'unica ipotesi che gli eviterebbe l'inferno (se fosse vera e non una pia illusione di me che sono buonista).
Il Corano ce l'ho a casa e l'ho consultato, cercandomi le citazioni di Allam. C'erano tutte.
Ho anche cercato la "regola d'oro", sulla base di ciò che mi dice Wikipedia: c'era anche quella, ma in una formulazione molto implicita.
L'Islam radicale è l'interpretazione più corretta alla luce del testo del Corano, l'Islam moderato sarebbe quella più conforme al volere del vero Dio che è la Trinità Cristiana, ma non ha molti appigli testuali.
Il Corano dà una falsa immagine di Gesù e di tutti i patriarchi e profeti del Vecchio Testamento.
Ne fa dei profeti musulmani, il che storicamente e razionalmente è un falso.
Il Corano autorizza a mentire ed uccidere in nome di Allah, fa pensare di servire Dio, mentre in realtà si serve Satana con la menzogna e l'omicidio.
E' veleno culturale e spirituale.
Un musulmano buono è uno che al di là delle pratiche di pietà il Corano non l'ha letto o NON ne ha dato l'interpretazione testualmente giusta, non ha servito la "verità" (con la "v" minuscola) del Corano, ma la "Verità" con la "V" maiuscola della volontà dell'unico Dio che esiste ed è Amore.
Nell'Antico Testamento c'è l'espressione "Nessuno tocchi Caino" e il patto con Noé non lo dimentichi chi pensa che Corano e Antico Testamento siano la stessa cosa.

San Michele Arcangelo, prega per noi, per le nostre famiglie e il mondo intero!


I nemici di Cristo

Ricopio un post che è apparso nei miei social il 18 maggio:


I nemici di Cristo in questo momento storico vengono principalmente da 5 “mondi”:
1) dalla Chiesa Cattolica, che pure è la Vera Chiesa di Cristo ed è in mezzo alla tempesta (come avverte Socci dal 2014) ovvero i cui principali nemici sono interni (come avverte da tempo Papa Benedetto XVI);
2) dall'islam (e ce ne siamo accorti tutti dal 2001);
3) dal mondo LGBT (e la Madonna a Fatima ci aveva avvisati nel 1917 che la battaglia “finale” sarebbe stata sulla famiglia e dopo l'aveva ripetuto più volte suor Lucia di Fatima);
4) dal mondo dello spettacolo (e in particolare del cinema) che è sempre più dissoluto e corrotto e sta portando molti giovani e meno giovani alla perdizione. (Lo spettacolo NON è un male in sé, ma dovrebbe essere più morigerato e con più contenuti edificanti, come nel secolo scorso.);
5) dall'ateismo scientista e intollerante che esalta la ragione al di là dei limiti della ragione stessa (“In medio stat virtus” dicevano i latini).
L'odio che c'è su internet deriva da questi 5 “mondi”. Ciò per rispetto alla Verità.
Per rispetto invece alla Carità, dico che dobbiamo pregare per tutti, soprattutto per questi 5 “mondi” e soprattutto per il 1° in cui ci sono molti “buoni Cristiani” che “sorreggono il mondo” ed evitano la sua distruzione. Fra cui me e voi.

Ave Maria Santissima, prega per noi, per le nostre famiglie, per le conversioni in questi 5 “mondi” e in particolare per i sacerdoti, per il mondo intero, per il Trionfo del Tuo Cuore Immacolato!

Rispondete:
Santa Maria prega per noi!