venerdì 17 gennaio 2020

4 umanità e consigli pratici


Vi ricordo per l'ennesima volta la mia distinzione teologica fondamentale.
Dopo la Pentecoste storica (giugno del 30 o 33 d.c), l'umanità è divisa in 4 categorie:
1) Buoni cristiani: Chiesa Vera; Chiesa visibile e invisibile;
2) Giusti di altre religioni od orientamenti religiosi = Cristiani Anonimi, Chiesa Inconsapevole; Chiesa solo invisibile;
3) Cristiani cattivi o ipocriti; Cristiani apparenti e cristiani statistici; Chiesa Apparente; Chiesa solo visibile;
4) non- Cristiani cattivi o ipocriti: Anticristi(ani); Anti-Chiesa.

Fino a quando ci saranno i Buoni Cristiani (e questi non commetteranno troppi peccati e pregheranno per la conversione) il mondo esisterà.
Quando i Buoni Cristiani dovessero divenire troppo pochi, i giusti di altre religioni, che sono Cristiani Anonimi e Chiesa Inconsapevole non avranno la forza, né gli strumenti culturali perché NON conoscono bene Cristo e il suo Vangelo per opporsi al tentativo di distruzione del mondo che operano giorno per giorno i cattivi e ipocriti sia che si dicano Cristiani, sia che non si dicano tali.
Indovinate chi è il più famoso cristiano ipocrita? Al 99 virgola qualcosa per cento è Papa Francesco.
Papa Benedetto XVI al 50 virgola qualcosa per cento è un buon Papa, ma se sapeva tutto e lo sapeva prima di me, perché si è dimesso?

Consigli pratici:
pregate per le conversioni e per il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria, amate, lavorate, coltivate la famiglia e l'amicizia, tramandate la vostra fede a figli e nipoti;
reclamate i vostri diritti quando necessario, rivolgendovi soprattutto per le cose più importanti anche alla giustizia terrena e/o alle associazioni di consumatori e simili;
non rompete del tutto con gli ipocriti: Dio è onnipotente e può usarli per i suoi fini. Ma siate prudenti.
Con i cattivi (gli assassini, i satanisti e coloro che sono sessualmente perversi), in particolare coloro che hanno omicidi alle spalle, siate ancora più prudenti. Saluti sì, perché il saluto l'ha lasciato nostro Signore. Qualche augurio via internet sì, ma tenerli un po' a distanza NON è sbagliato.
Per il resto su internet, soprattutto se avete una certa cultura e avete tempo, difendete i valori cristiani. Fatelo soprattutto per i giovani che sono inesperti e stanno vivendo questo mondo scristianizzato ed apocalittico e NON hanno visto come il mondo appena 20 anni fa, pur con tutti i suoi difetti e i suoi pericoli, era nettamente meglio.

Pace e bene!

Nessun commento:

Posta un commento